:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Da Uninettuno 50 borse di studio per i rifugiati

24 maggio 2017

Uninettuno promossa a pieni voti dall'Anvur. Secondo il giudizio dell'Agenzia nazionale di Valutazione del sistema Universitario e della Ricerca, l'Università Telematica Internazionale Uninettuno è risultata tra i migliori tre atenei italiani, sia statali che privati, e l'unica, tra quelle telematiche, ad avere ricevuto il giudizio “B-pienamente soddisfacente”. Corsi universitari in cinque lingue (italiano, inglese, francese, arabo e greco), sei facoltà, venticinque corsi di laurea e oltre 163 sedi d'esame nel mondo: questi i numeri di Uninettuno. “L'elemento distintivo della nostra Università - osserva la rettrice Maria Amata Garito - è dato da un modello psico-pedagogico che non ha uguali in Italia e nel mondo e su cui si basa il nostro ambiente di apprendimento su Internet, che è il frutto di oltre 25 anni di ricerca. Sono molto orgogliosa di rivendicare un modello che ci consente di raggiungere migliaia di studenti di oltre 163 Paesi del mondo e che fa di noi una vera e propria Università globale”. Tra i punti di forza certificati dall'Anvur la spiccata vocazione all'internazionalizzazione. "Proprio in questa direzione – conclude Garito – va l’attivazione all’interno del nostro portale della prima Università per rifugiati nel mondo (www.istruzionesenzaconfini.it), che consente ai rifugiati e agli immigrati di veder riconosciuti i loro titoli e completare gli studi. Abbiamo deciso inoltre di offrire 50 borse di studio perché siamo convinti che la conoscenza possa essere un formidabile strumento di pace”.    

» Leggi tutti gli annunci