:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Il "Centro per la salute del bambino" al Festival dell'Economia di Trento

01 giugno 2017

"L’importanza dei primi 1000 giorni di vita nella genesi delle diseguaglianze in salute" è l'intervento di Giorgio Tamburlini al Festival dell’Economia di Trento, 1-4 giugno 2017. Il periodo compreso tra il concepimento e i primi due anni di vita, noto ormai come “i primi 1000 giorni” riveste un'importanza fondamentale ai fini dello stabilirsi delle diseguaglianze nello stato di salute, e di conseguenza anche nelle politiche e negli interventi di contrasto all’iniqua distribuzione delle aspettative di vita sana tra individui e gruppi sociali. Una gran mole di evidenze, derivate soprattutto da studi longitudinali, cosiddetti “di coorte”, perché seguono l’andamento dello stato di salute dalla gravidanza o dalla nascita in poi fino alla vita adulta, dimostrano che “sui primi anni si cammina tutta la vita”. Il motivo di questo sta nella grande plasticità, cioè nella suscettibilità all’influenza dell’ambiente (chimico- fisico, psicologico e sociale), di organi e sistemi, dal cardiovascolare al metabolico e al respiratorio, dall’endocrino all’immunologico al neurobiologico, nel periodo in cui si vengono formando. Le prime evidenze sono state quelle che hanno messo in relazione lo stato nutrizionale del feto con la nutrizione nei primi anni e il rischio cardiovascolare in età adulta. Negli ultimi anni le neuroscienze hanno dimostrato come la stessa architettura cerebrale, e quindi la “forza” delle reti neurali si cui si basano le nostre competenze cognitive e socio-relazionali, viene plasmata nei primi periodi della vita sulla base delle opportunità e degli stimoli, come anche delle carenze e degli stress tossici, forniti dall’ambiente, in primo luogo quello costituito dalle relazioni con le figure primarie di riferimento, in primo luogo la madre. 
Tutte le informazioni: Festival dell'Economia e www.csbonlus.org

» Leggi tutti gli annunci