:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

"Sogni che attraversano il mare" i canti del patrimonio musicale arabo e palestinese

13 luglio 2017

Amal Kaawash e Mahmoud Awad suoneranno insieme, per la prima volta, in Italia. Il 16 luglio al Festival Kantun Winka di Mola di Bari dove si incontreranno con la Guirab (giovani suonatori di cornamuse di un campo profughi palestinesi in Libano, in tour in Italia). Il 18 luglio saranno alla Casa del Cinema, di Roma alle 19.30. Sarà la prima volta, dato che i due artisti entrambi palestinesi, ma residenti l'una in Libano, l'altro nei territori Palestinesi Occupati (Ramallah) non hanno la possibilità di incontrarsi nei rispettivi paesi a causa della occupazione e controllo delle frontiere israeliani. Per questo i loro concerti si chiameranno "Sogni che attraversano il mare", durante i quali eseguiranno canti del patrimonio musicale arabo e palestinese, tra cui la canzone Mare di Beirut (Bahr Beirut), l'unica composta insieme, via internet. Durante il concerto a Roma, con ingresso gratuito, verranno raccolti fondi per due borse di studio destinate a Farah e Dima, giovani volontarie in un campo profughi in Libano, per il Conservatorio nazionale musicale libanese, dove studiano il sassofono l'una e il violino l'altra. Maggiori dettagli: associazioneculturaeliberta@gmail.com- https://palestinaculturaliberta.wordpress.com

Tag: Raccolta fondi

» Leggi tutti gli annunci