:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Redattore Sociale

Newsletter Newsletter Seguici su Facebook Twitter Google+ Rss

Biblioteca

Cerca
Cerca in tutto il sito
Stampa Stampa

I BAMBINI TRA CITTADINANZA E INVESTIMENTO

Partecipazione al nido d'infanzia ed effetti di lungo periodo

Valerio Belotti

Editore: Cleup Anno: 2016

bciIl nido conta? Secondo i sostenitori dell'investimento nell'infanzia, avere un'esperienza in un nido d'infanzia di qualità, favorisce la costruzione di abilità spendibili nel corso della vita. Posizioni sostenute da studiosi autorevoli e fatte proprie da istituzioni politiche internazionali. Quanto queste convinzioni rischiano di essere semplicemente dei miti oppure produrre "effetti perversi" nella loro declinazione propositiva? Con uno sguardo disincantato, ma non disinteressato, l'autore propone una rassegna ragionata degli studi e i risultati di un'indagine originale. Gli esiti della ricerca indicano che sì, il nido in effetti sembra contare, in particolar modo per i figli delle famiglie a rischio di esclusione sociale. Un'influenza che emerge a certe condizioni di qualità del nido, connesse proprio al difficile, ma possibile sforzo di costruire, nella riflessione e nell'implementazione delle politiche, dei punti condivisi tra diverse prospettive di welfare.

Stampa Stampa