:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Redattore Sociale

Newsletter Newsletter Seguici su Facebook Twitter Google+ Rss

Biblioteca

Cerca
Cerca in tutto il sito
Stampa Stampa

SCONFIGGERE LA DEPRESSIONE NELLO SPETTRO AUTISTICO

Tony Attwood, Michelle Garnett - a cura di Davide Moscone, David Vagni

Editore: Edra Anno: 2018

SldnsaAutismo e Sindrome di Asperger sono argomenti caldi all'interno del panorama italiano. I giovani diagnosticati stanno crescendo e molte persone ricevono diagnosi in età adulta. La frequenza della depressione in questa popolazione è di circa il 70% come reazione legittima ai molti eventi avversi di vita di coloro che sono nello Spettro. Il volume è diviso in due parti. Nella prima parte viene descritta la depressione e la sua relazione con la Sindrome di Asperger/Autismo lieve (AS). Viene esplorato in dettaglio come mai una persona AS diventa depressa, la natura della depressione e come si declina differentemente in questa popolazione. Segue un esame dei tipi di terapia disponibili, degli adattamenti necessari, un sommario del programma e test per verificarne l'efficacia. Nella seconda parte è descritto il programma vero e proprio basato su un approccio cognitivo-comportamentale (l'unico valido secondo le linee Guida per l'Autismo dell'Istituto Superiore di Sanità). Il programma si sviluppa in 10 sessioni, basate sulle procedure dell'educazione cognitivo-affettiva e a ognuna è dedicato un capitolo. Il libro si conclude con una ricca appendice contenente materiale utile per l'intervento e schede pratiche che verranno rese disponibili online in formato stampabile, insieme a file audio che possono guidare l'utente quando il terapeuta non è presente.

Stampa Stampa