:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Redattore Sociale

Newsletter Newsletter Seguici su Facebook Twitter Google+ Rss

Organizzazioni

Cerca
Cerca in tutto il sito
Stampa Stampa

Ancis-Politeia - Forum internazionale di comicoterapia

Responsabile: Daniela Pascolini Addetto stampa: Paola Pavan

Indirizzo: Via Pio Colussi 13 - 00125 - Roma - RM

Tel: 06 54210125 3356183880 Fax: 06 233230481

web: http://www.ancispoliteia.it

email: info@ancispoliteia.it

L’Associazione è nata nel 2002, aderendo ad Ancis International ASS.N (Associazioni nazionali e internazionali centri di iniziativa sociale) già operativa dal 1984. Si propone di difendere, sostenere e sviluppare la personalità dell’individuo nei vari momenti della realizzazione di sé, sia come singolo che facente parte di gruppi.
Ancis-Politeia vuole essere un ponte tra i cittadini e il mondo politico, offrendo a quest’ultimo idee e proposte che siano direttamente fruibili a vantaggio dell’intero tessuto sociale, con particolare attenzione alle fasce più deboli e agli emarginati. Ancis-Politeia si articola su sei aree tematiche: “Arte e Storia”, “Scienza e Applicazioni”, “Economia e Finanza”, “Medicina e Assistenza sociale”, “Formazione e Comunicazione”, “Sport, Turismo e Spettacolo”.
Da ottobre 2004, con la realizzazione della 1° Manifestazione Internazionale di Comicoterapia, si è fatta promotrice della terapia del sorriso e del riconoscimento professionale della figura del clown-dottore.
L'ANCIS Politeia ha fondato il Forum Permanente tra le associazioni di comicoterapia e insieme ad esse avanza proposte alle istituzioni, creando lo spazio per un confronto.
Nel 2006 costituisce il corpo clown dottori di Ancis Politeia composto dai principali rappresentanti del Forum e inizia a collaborare con la F.A.O. nel progetto “J.F.F.L.S.” (Junior Farmer Fields Life Schools) mettendo a disposizione dei facilitatori F.A.O. i principi della comicoterapia in aiuto ai bambini rimasti orfani di genitori malati di A.I.D.S.

Stampa Stampa