:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Redattore Sociale

Newsletter Newsletter Seguici su Facebook Twitter Google+ Rss

Pagine

Cerca
Cerca in tutto il sito
Stampa Stampa

I numeri dell’immigrazione

di Pier Giovanni Palla

Testata: Studi Cattolici

Numero: n. 683, gennaio 2018

Il dibattito sulle migrazioni si alimenta emotivamente con le immagini televisive degli sbarchi che si succedono sulle nostre coste, dei centri di raccolta sempre più simili a campi di concentramento, del disperdersi di migliaia di disperati su tutto il territorio nazionale. Da anni ormai questo afflusso provoca comportamenti individuali e collettivi di rifiuto anche violento, radicalizza le opinioni, spinge a prese di posizione in campo politico. Gli stranieri presenti per motivi diversi – il lavoro, lo studio, il ricongiungimento familiare - ovvero spinti da situazioni di forte disagio ad abbandonare la propria terra quali sono i profughi per motivi politici, economici, religiosi portano oggi in diversi Paesi non solo europei a contrapposizioni di difficile composizione, a schieramenti tra favorevoli e contrari all’accoglienza.

allegato_articolo_1422018_1622.pdf

Stampa Stampa