:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Redattore Sociale

Newsletter Newsletter Seguici su Facebook Twitter Google+ Rss

10 Libri Sociali

Cerca
Cerca in tutto il sito in Cultura
Stampa Stampa

OLTRE IL SILENZIO. Come elaborare e superare il trauma dell’abuso sessuale subìto nell’infanzia

Oltre il silenzio nasce dalla necessità di aprire un dialogo all'interno del panorama italiano sul problema troppo spesso ignorato dell'abuso sessuale nell'infanzia, e di offrire a donne che hanno subìto tale trauma uno strumento concreto per affront...

Valentina Cartei, Francesca Grosso

Editore: FrancoAngeli Anno: 2016

OisOltre il silenzio nasce dalla necessità di aprire un dialogo all'interno del panorama italiano sul problema troppo spesso ignorato dell'abuso sessuale nell'infanzia, e di offrire a donne che hanno subìto tale trauma uno strumento concreto per affrontarlo, capirlo e superarlo. L'abuso sessuale nell'infanzia è tra le forme di violenza di genere più diffuse: secondo le più recenti statistiche internazionali, una bambina su quattro ha subìto abusi sessuali prima del diciottesimo anno di età. Oltre alla sua allarmante diffusione, l'abuso sessuale ha un profondo impatto sulla vita di chi lo subisce. Molte donne colpite da tali violenze continuano a soffrire maggiormente d'ansia, bassa autostima, depressione e isolamento rispetto a chi non ha subìto abusi. Le conseguenze dell'abuso si ripercuotono anche sulle relazioni interpersonali e sulla vita sociale, creando difficoltà nel mantenere rapporti soddisfacenti, compromettendo la capacità di sviluppare il proprio potenziale sul lavoro e, più in generale, di partecipare e contribuire a pieno alla vita sociale. Ancora oggi molte donne che hanno subìto abuso sessuale nell'infanzia continuano a essere lasciate sole a combattere per se stesse. Il volume è anche un'utile risorsa per tutti coloro che a livello personale - familiari, partner, amici - o professionale - dottori, psicoterapeuti, operatori olistici - vogliano ampliare la propria comprensione nei riguardi di chi ha subìto abusi al fine di migliorare la qualità del supporto.

Stampa Stampa