:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Redattore Sociale

Newsletter Newsletter Seguici su Facebook Twitter Google+ Rss

Photogallery

Cerca
Cerca in tutto il sito in Photogallery
Stampa Stampa

Al Festival della fotografia etica, l'importanza del fotoreportage sociale

Nato da un'idea del Gruppo fotografico Progetto Immagine, associazione di volontariato culturale, il Festival della Fotografia Etica di Lodi (17 al 20 ottobre 2013) rappresenta un’iniziativa unica, dedicata all’approfondimento della relazione tra etica, comunicazione e fotografia. L’evento propone momenti d’incontro, discussione e mostre fotografiche internazionali. Un’ampia panoramica di contenuti di grande rilevanza etica attraverso le foto di grandi autori, da Paolo Marchetti con la mostra “Fever - The wwakening of european fascism" in anteprima mondiale, al fotografo del National Geographic, Brent Stirton, che si confronta con grande affresco fotogiornalistico e ambientale sull’Africa "The violation of Eden". Le mostre di Robin Hammond  "Condemned – Mental health in african countries in crisis" e Carlo Gianferro "Trieste: storie a parte", rappresentano uno sguardo duplice sulla malattia mentale e la cura in contesti assolutamente differenti, l'Africa e l'Italia. Presenti anche i lavori del danese Mads Nissen raccolti in “Amazonas", Pierpaolo Mittica “Fukushima No-Go Zone”e Mauro Prandelli “Evros porta d’oriente. Un muro contro l’immigrazione”. Il Festival dedica uno specifico spazio all’utilizzo di immagini fotografiche di qualità nella comunicazione dell’attività, luoghi e ambiti d’intervento di grandi Ong internazionali quali: Cesvi, Coopi, Fondazione Francesca Rava e Alì 2000 onlus. Vai all'articolo

Stampa Stampa