:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Redattore Sociale

Newsletter Newsletter Seguici su Facebook Twitter Google+ Rss

Photogallery

Cerca
Cerca in tutto il sito in Photogallery
Stampa Stampa

"La mia vita con la tourette". La storia di Roberto

La chiamano malattia dei mille tic ed è stata descritta dal neuropsichiatra Oliver Sacks come un eccesso di energia nervosa che genera una smodata produzione di gesti e atteggiamenti bizzarri. Ma chi ne viene colpito è spesso dotato anche di un estro fuori dal comune, il più delle volte incompreso. Sul numero di aprile del mensile “SuperAbile Magazine”, l’inchiesta di Antonella Patete racconta con le foto di Michele Palazzi – fra le altre – la storia di Roberto Tartaglia. Giornalista, scrittore, blogger, esperto di self-publishing, ha scoperto di avere la sindrome di Tourette solo nel 2010, all’età di 33 anni, grazie al web. Anche il protagonista del suo secondo romanzo, Lo scacciapensieri, ha la Tourette. Nel 2013 Roberto ha fatto coming out attraverso un video pubblicato su Youtube; ha imparato a controllare i tic e i disturbi ossessivo-compulsivi attraverso esercizi cognitivo-comportamentali. Un punto di svolta è stato l’incontro con l’Associazione sindrome di Tourette-siamo in tanti, in cui è membro del Consiglio direttivo. Appassionato di canto e clarinetto, Tartaglia è stato anche un campione di arti marziali. Nel tempo libero ama allenarsi tra i boschi del Parco del Circeo, vicino a Pontinia (Latina), dove vive. Il suo sito è Robertotartaglia. com. Vai all'articolo.

Stampa Stampa