:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Redattore Sociale

Newsletter Newsletter Seguici su Facebook Twitter Google+ Rss

Photogallery

Cerca
Cerca in tutto il sito in Photogallery
Stampa Stampa

Cosa si fa pur di arrivare a scuola. Una quotidiana e pericolosa avventura

La scuola sta per iniziare, i primi a rientrare in classe saranno, secondo i calendari scolastici regionali, quelli degli istituti della provincia di Bolzano, gli ultimi quelli della Puglia. Bambini e ragazzi che al suono della campanella torneranno a sedersi sui banchi. L’istruzione è un diritto di tutti, anche in molti altri paesi del mondo inizieranno a breve le lezioni, ma come ci arrivano alcuni bambini a scuola? Quali strade percorrono e soprattutto, quali mezzi usano? Merita uno sguardo la selezione di immigini provenienti da diversi autori e agenzie fotografiche, raccolta dal sito Boredpanda. Dimenticate biciclette, auto e scuolabus. Molti scolari sono disposti a percorrere vie impervie e ore di cammino pur di raggiungere la scuola. Bambini che devono attraversare fiumi, arrampicarsi sulle corde di ponti disastrati, volare appesi ad un cavo d'acciaio, salire gradini di scale pericolanti, attraversare ponti sospesi e danneggiati. Costoni rocciosi, alberi divelti, strade sconnesse, sentieri di montagna e mezzi di fortuna come pneumatici gonfiati, tori e canoe. Un’avventura quotidiana fatta di pericoli e fatica, ma supportata dalla grande volontà di questi coraggiosi bambini che a scuola ci vogliono proprio andare. Vai all'articolo

 

Stampa Stampa