:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Redattore Sociale

Newsletter Newsletter Seguici su Facebook Twitter Google+ Rss

Photogallery

Cerca
Cerca in tutto il sito in Photogallery
Stampa Stampa

Artisti trasformano in manifesti anti-omofobia l'articolo che fa i nomi dei gay

Contro ogni forma di discriminazione e soprattutto in risposta ai fatti avvenuti in Uganda dove l’omofobia è molto diffusa e gli omosessuali sono spesso vittime di minacce e violenze, non sono mancate forme di solidarietà e di risposta artistica alla persecuzione soprattutto legata alle campagne informative anti-gay. A febbraio del 2014 l’associazione Cantiere Nuovo, progetto culturale ed artistico di Nico Malvaldi e Luca Serasini ha dato vita a Uganda Art-Icle: “l'idea è nata ascoltando al Tg la notizia che un giornale in Uganda aveva pubblicato i nomi di circa 200 presunti omosessuali” spiega Luca Serasini “poi come troppo spesso avviene, così come era venuta la notizia è scomparsa dalle cronache, ma mi è sempre rimasta in testa. Ho cercato questa pagina, trovata, ricomposta e stampata e ci ho disegnato sopra e col mio compare Nico Malvaldi abbiamo pensato di estendere l'iniziativa ad altri artisti”. L'invito a ridisegnare la pagina del giornale, emblema di “ogni campagna ignobile contro l’omosessualità” è esteso a tutti. Ad oggi sono 66 le opere che vi hanno aderito. Vai all'articolo

Stampa Stampa