:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Redattore Sociale

Newsletter Newsletter Seguici su Facebook Twitter Google+ Rss

Photogallery

Cerca
Cerca in tutto il sito in Photogallery
Stampa Stampa

A "passo lento" sulle rotte dei migranti. Immagini dai confini d'Europa

Da maggio 2018 il fotografo fanese Matthias Canapini, ha iniziato a inseguire le storie legate alle principali rotte di migranti che dal Medio Oriente all’Africa Sub Sahariana si snodano fino al cuore d’Europa. Il progetto si chiama "Passaggi - lungo i confini d'Europa" e lo scopo - spiega - è quello di muoversi a passo lento lungo i luoghi di passaggio (confini, campi profughi, agglomerati informali), per riportare a casa le testimonianze di coloro che emigrano, ma anche di coloro che operano direttamente sul campo, come medici, interpreti, cittadini e volontari. Il percorso è cominciato da Claviere e successivamente Ventimiglia, è proseguito a Udine, al passo del Brennero e di nuovo la rotta balcanica, dalla Bosnia alla Grecia (intrapresa al contrario rispetto al percorso Salonnico-Šid realizzato nel novembre 2015). Poi Calais, Lesvos, le enclave spagnole di Ceuta e Melilla in Marocco, per affrontare poi il viaggio via mare, tentando di raccontare anche il soccorso e seguire in presa diretta i “passaggi” nel Mediterraneo, a bordo di qualche Ong indipendente. Canapini si muove sondando il terreno, per capire poi “come strutturare l’itinerario o che storie far maggiormente prevalere sul mosaico di incontri".

Leggi l'articolo

Stampa Stampa