:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Redattore Sociale

Newsletter Newsletter Seguici su Facebook Twitter Google+ Rss

Video

Cerca
Cerca in tutto il sito in Video
Stampa Stampa

Da promessa dello sci a stella del rally: la nuova vita di Llovera dopo l’incidente

Durata: 4' 29''

Da promessa dello sci a stella del rally: la nuova vita di Llovera dopo l’incidente
A 17 anni Albert Llovera, sciatore di Andorra, è stato il più giovane atleta ad avere mai partecipato a un'Olimpiade (Sarajevo 1984). Un anno dopo, un drammatico incidente sulle stesse nevi della capitale della Bosnia lo condannava alla sedia a rotelle per il resto della sua vita. Llovera non ha però mai voluto rinunciare ai suoi sogni: lo sport, l'agonismo, la velocità. Nel 1989 ha iniziato la sua seconda vita di sportivo: questa volta al volante di auto da rally appositamente adattate con comandi manuali. Da lì ha iniziato a correre (e vincere) e non si è più fermato.  Oggi Albert Llovera è pilota di rally per la Fiat, è l'unico pilota disabile a correre nel Campionato Mondiale Rally (WCR). Dal mese di novembre 2010 Llovera è diventato Unicef Goodwill Ambassador per il Comitato Unicef di Andorra e si è già recato in missione in Mauritania in visita ai progetti in favore dei bambini sia disabili che non, che vivono nel paese africano, dove ha anche realizzato lo spot-documentario “Tocant de peus a terra”. La sua storia, raccontata in questo video, è una testimonianza che l’Unicef ha reso pubblica, per la prima volta in traduzione italiana, in occasione del Rapporto globale "La Condizione dell'Infanzia nel Mondo 2013", interamente dedicato al tema "Bambini e disabilità", il 30 maggio 2013.
Stampa Stampa