:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Redattore Sociale

Newsletter Newsletter Seguici su Facebook Twitter Google+ Rss

Video

Cerca
Cerca in tutto il sito in Video
Stampa Stampa

Piove sabbia, uno spot per riflettere sull'uso (e lo spreco) dell'acqua

Durata: 34'

Piove sabbia, uno spot per riflettere sull'uso (e lo spreco) dell'acqua

Una città, l’arrivo di un temporale. Da un cielo che si fa sempre più minaccioso inizia a scendere una fitta pioggia… di sabbia. Una rappresentazione potente e di forte impatto visivo di uno dei grandi temi del nostro tempo: l’acqua come bene comune e il suo utilizzo (e spreco). Questo è il tema di Raining Sand, cortometraggio di Marisa Vallone, una riflessione in immagini, una proiezione su un futuro possibile in cui potrebbe non esserci più tempo per rimediare a una gestione disattenta e irresponsabile della risorsa più preziosa del nostro pianeta: l’acqua. Il corto è stato ideato nell’ambito del “Progetto Serra”  nato dalla collaborazione fra il Ministero dell’Ambiente e la Fondazione Cinema per Roma: un laboratorio creativo che ha visto coinvolti trenta giovani talenti del cinema italiano, dai 20 ai 29 anni, nella realizzazione di otto brevi film per la sensibilizzazione sui temi ambientali. I mini-film, della durata massima di due minuti e mezzo, affrontano le tematiche dell’inquinamento, del riciclo, della mobilità alternativa, del rispetto della natura e dello sfruttamento delle risorse. Verranno presentati il 14 settembre 2013 nel corso della prima giornata del Green movie film fest a Roma. Da alcune immagini di Raining Sand è tratto lo spot del Ministero dell’ambiente “Acqua, usala non sprecarle” che presentiamo.  

Stampa Stampa