:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Redattore Sociale

Newsletter Newsletter Seguici su Facebook Twitter Google+ Rss

Video

Cerca
Cerca in tutto il sito in Video
Stampa Stampa

"Margerita", collezione di premi per il corto sul mondo rom

Durata: 1' 04''

"Margerita", collezione di premi per il corto sul mondo rom

Una “favola nera”, una storia di trasformazione interiore che inizia con un furto per concludersi, a sorpresa, con un atto nobile, di riscatto. E’ questo “Margerita”, il corto di Alessandro Grande che sta ottenendo moltissimi riconoscimenti nazionali e internazionali. Ultimo, in ordine di tempo, il Premio Corte Tripoli alla decima edizione del Sedicicorto international film festival, il 12 ottobre 2013. Protagonista del corto è Efrem, un rom quindicenne che da ladruncolo dei tram, passa ai furti nelle case. Il primo compito però lo metterà a dura prova, perché l’appartamento è di una giovane e bella compositrice violinista, interpretata da Francesca Valtorta. Nel cast anche Moni Ovadia, nel ruolo di se stesso: un teatrante e musicista che lavora spesso con i rom e che non si separa mai da un pregiato violino Stradivari, maestro del giovane Efrem. Per il resto gli attori sono tutti rom.  La vera protagonista però è la musica: forza di trasformazione; arte che riesce ad avvicinare due culture. L’ha composta Gianluca Sibaldi, autore delle colonne sonore di tutti i film di Pieraccioni. Nel filmato  "la festa" nel campo rom.  Vai all'articolo

Stampa Stampa