:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Redattore Sociale

Newsletter Newsletter Seguici su Facebook Twitter Google+ Rss

Video

Cerca
Cerca in tutto il sito in Video
Stampa Stampa

Giornalismo e politica, un osservatorio "veglia" da quattro anni sui tg italiani

Durata: 11'

Giornalismo e politica, un osservatorio "veglia" da quattro anni sui tg italiani

Non è vero che la televisione non conta più niente. Quelli che dicono che la televisione non conta più sono in genere quelli che la posseggono. Parola di Alberto Baldazzi, giornalista radiotelevisivo dall’esperienza trentennale. A lui ed al suo osservatorio, che da quattro anni monitora ogni sera tutti i telegiornali primetime e ne archivia i titoli principali, è dedicata la nuova scheggia di Zalab firmata dalle registe Maddalena Grechi e Camilla Ruggiero.
Ogni giorno nel nostro paese oltre 20 milioni di persone tra le 18.30 e le 21 guardano i telegiornali delle tre reti Rai, di Mediaset e la7. Secondo dati Istat per l’84,6% degli italiani i telegiornali sono la principale fonte per essere aggiornati. Eppure nessuno si chiede come siano costruite e comunicate le notizie e quanto influenzino l’opinione pubblica italiana. Alberto Baldazzi, da uno studio improvvisato nella mansarda di casa sua svolge un prezioso lavoro di analisi, a titolo quasi esclusivamente gratuito, e riesce a dare una visione critica del mondo della notizia e dei suoi legami con la politica, nonché dei limiti del fare giornalismo in Italia. Visione che diffonde partecipando come ospite a numerose trasmissioni televisive. E' come dice lui stesso "il diario di bordo di un Paese". Vai all'articolo

Stampa Stampa