:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Redattore Sociale

Newsletter Newsletter Seguici su Facebook Twitter Google+ Rss

Video

Cerca
Cerca in tutto il sito in Video
Stampa Stampa

Horse boy: in Mongolia a cavallo per curare il figlio autistico

Durata: 2' 30''

Horse boy: in Mongolia a cavallo per curare il figlio autistico

E’ stato scelto il 2 aprile 2014, Giornata mondiale sull’autismo, per l’uscita nelle sale di “Horse boy. L’amore di un padre”, del regista statunitense Michel Orion Scott. In 93 minuti il film  racconta il viaggio compiuto da Rupert Isaacson e Kristin Neff, i genitori del piccolo Rowan, per curare il figlio. Scott segue la famiglia texana che nell’estate del 2007, per un mese, ha attraversato a dorso di cavallo la Mongolia alla ricerca di un gruppo di sciamani, nella speranza che i loro riti e il contatto con la natura potessero aiutare Rowan a guarire dall'autismo.
Horse Boy è dunque il racconto di una "cura" cercata nel rapporto con gli animali e con la natura, fino in capo al mondo, tra le steppe dell'Asia: un racconto che, attraverso l'avventura straordinaria di una famiglia, dà voce alle migliaia di genitori che con coraggio e fantasia affrontano ogni giorno la battaglia contro una malattia misteriosa. Dimostrando come, anche nei momenti più bui, si può aprire la porta alla gioia e alla meraviglia. Il film, nelle sale da mercoledì, è distribuito da Feltrinelli Real Cinema. Presentiamo il trailer in inglese. Vai all'articolo.  

Stampa Stampa