:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Redattore Sociale

Newsletter Newsletter Seguici su Facebook Twitter Google+ Rss

Video

Cerca
Cerca in tutto il sito in Video
Stampa Stampa

"Abita", il sogno dei bambini di Fukushima in una natura radioattiva

Durata: 3' 49''

"Abita", il sogno dei bambini di Fukushima in una natura radioattiva

Chiusa in casa una bambina dipinge immagini di una natura ridente e colorata e le appende ai muri. La sua fantasia sgretola le pareti e lei si ritrova a correre nei prati, si trasforma in una libellula, abbraccia un albero che magicamente fiorisce... E' solo un sogno. Oltre la porta di casa sua, il mondo è buio, malato e l'aria vibra di micidiali radiazioni.... "Abita" è un cortometraggio di animazione delicato e commovente che Shoko Hara e Paul Brenner hanno dedicato al dramma dei bambini vittime del disastro nucleare di Fukushima. Il video ha vinto il premio per il miglior film di animazione al Uranium International Film Festival di Rio de Janeiro, nel 2013. Un sogno di libertà, in una natura viva e incontaminata che si scontra con una realtà di morte e inquinamento radioattivo. Il corto è accompagnato dalle bellissime musiche di Lorenz Schimpf. Vai all'articolo

Stampa Stampa