:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Redattore Sociale

Newsletter Newsletter Seguici su Facebook Twitter Google+ Rss

Video

Cerca
Cerca in tutto il sito in Video
Stampa Stampa

Parte dalle steppe asiatiche il nuovo "viaggio" del regista Andrea Segre

Durata: 3'

Parte dalle steppe asiatiche il nuovo "viaggio" del regista Andrea Segre

 Al mondo esistono viaggiatori impossibili e viaggiatori preconfezionati. Da una parte coloro a cui è negato il diritto al viaggio, come i migranti, bloccati dalle fortezze e dai muri di protezione dei Paesi più ricchi. Dall’altra i turisti che per sicurezza, comodità e risparmio tradiscono l'anima del viaggio affidandosi a organizzazioni omologanti. "Fuori rotta", il nuovo progetto video di Andrea Segre vuole suggerire la necessità di cambiare i loro destini, sfidare le regole che negano il viaggio, proporre strade per farlo oltre la crisi e viverlo nella sua essenza togliendo protezioni alla conoscenza. Il regista partirà il 18 ottobre 2014, insieme a Simone Falso e Matteo Calore, per iniziare le riprese di questo suo nuovo documentario. Prima tappa una terra di confine: le steppe euro-asiatiche del Kazakistan Occidentale. Sarà un viaggio a piedi, via terra, retto dalla convinzione "che il viaggio in luoghi che non conosci e che nessuno ha preparato a tua misura sono alla base dello sguardo e della sfida documentaria". Da Baku ad Aktau, da Atyrau ad Aksai, dove esiste uno dei più grandi giacimenti petroliferi dell'Eni al mondo...Ma l'itinerario è solo un canovaccio. Il progetto non ha una metà ne una durata precisa. Unica certezza è che il documentario uscirà nel 2015 e che chiunque potrà seguire i diari di viaggio e di ripresa in diretta, registrandosi sul sito www.fuorirotta.org. Nel video Andrea Segre spiega le motivazioni del progetto. Vai all'articolo

 

Stampa Stampa