:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Redattore Sociale

Newsletter Newsletter Seguici su Facebook Twitter Google+ Rss

Video

Cerca
Cerca in tutto il sito in Video
Stampa Stampa

Casa, lavoro, famiglia: documentario racconta i rom oltre gli stereotipi

Durata: 1' 33''

Casa, lavoro, famiglia: documentario racconta i rom oltre gli stereotipi

In Italia la parola rom è quasi sempre associata a una condizione di precarietà e “al campo nomadi”. La maggior parte dei rom, invece, non vive nei campi, ma nelle case e affronta i problemi quotidiani come tutti. Il documentario “Fuori Campo” di Sergio Panariello, racconta le storie di alcuni di loro, diverse tra loro, nelle premesse, nel contesto, nelle prospettive, ma tutte qui e ora, nell'Italia di oggi: la casa, i rapporti familiari, il lavoro, la crisi, le battaglie vinte e quelle perse. Un lavoro collettivo di ricerca e documentazione il cui obiettivo è contribuire a scardinare i pregiudizi radicati nell'opinione pubblica e nelle amministrazioni e, anche, a spronare i rom a credere nelle proprie forze e nella possibilità di un cambiamento. Con l'intento di rovesciare il registro del dibattito attuale. 
Da Cosenza a Bolzano, passando per Firenze e Rovigo, la telecamera del regista segue le vite dei protagonisti (Sead Dobreva, Kjanija Asan, Leonardo Landi, Luigi Bevilacqua) svelandone a poco a poco la loro quotidianità.
Da febbraio 2015 il film sarà proiettato in diverse città italiane. Le prime due proiezioni di terranno il 30 gennaio alle 20.45 presso il cineclub Detour a Roma e il giorno dopo a Firenze, presso il Circolo Arci di via San Bartolo a Cintoia. Vai all'articolo

 

 

Stampa Stampa