:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Redattore Sociale

Newsletter Newsletter Seguici su Facebook Twitter Google+ Rss

Video

Cerca
Cerca in tutto il sito in Video
Stampa Stampa

Sea Watch, migranti rifiutano il cibo: "combattimento sempre più estremo"

Durata: 45''

Sea Watch, migranti rifiutano il cibo: "combattimento sempre più estremo"

Dopo settimane le due navi delle ong Sea Watch e Sea Eye attendono ancora un porto sicuro di sbarco. E le condizioni a bordo sono sempre più difficili. Sulla Sea Watch (al diciottesimo giorno in mare) alcuni dei 32 migranti hanno iniziato a rifiutare il cibo. Le forze sono allo stremo e i medici temono atti di autolesionismo, per questo anche oggi, 8 gennaio 2019, Kim, il capomissione, ha riunito le persone per spiegare che quello che si sta portando avanti è un “combattimento difficile”. “Da una parte c’è la politica, dall’altra la società civile, che combattono l’una contro l’altra. E il combattimento sta diventando sempre più estremo”. VAI ALL'ARTICOLO>>

Stampa Stampa