:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Stage per gli studenti della Cattolica nella comunità di padre Kizito in Kenya

21 novembre 2001

MILANO - "Africa chiama": la cattolica incontra giovedì 22 novembre padre Kizito Renato Sesana, il missionario comboniano e giornalista, fondatore della comunità "Koinonia", che offrirà una testimonianza sulla guerra e sulla pace nel continente nero.
Una stretta di mano che dice "pace", unisce l'Università Cattolica e la missione di padre Kizito Renato Sesana a Nairobi. Il missionario comboniano di origine lecchese torna giovedì 22 dalle 9,45 in aula Pio Xi in largo gemelli 1 a Milano invitato all'incontro "Africa Chiama" dalla facoltà di scienze della Formazione, a sancire un'amicizia che lo vedrà coinvolto in un progetto con la stessa facoltà. Scrittore e giornalista oltre che missionario, padre Kizito ha contribuito alla realizzazione di un centro di documentazione e ricerca su "pace e riconciliazione" che verrà ultimato entro dicembre a Nairobi e che potrà ospitare studenti della Cattolica per tirocini e stage. L'incontro "Africa chiama" è l'occasione per fare luce su un continente lacerato dalle guerre di religione e di potere, su regioni dove la convivenza con l'Islam è una continua sfida alla pace, e dove un popolo come quello Nuba nel sud Sudan è accerchiato dal regime integralista islamico e vittima di un genocidio. In quindici anni trascorsi in Africa padre kizito ha fondato a Nairobi la comunità "Koinonia", visitato il Sud Sudan dilaniato dalla guerra, ha fondato case di accoglienza per i bambini di strada di "Kivuli" e di "Anita's home", ha realizzato il tetaro di strada e l'agenzia di stampa "Africanews", presiede l'associazione italiana "Amani".
Nel corso dell'incontro a cui interverranno Giuseppe Vico, preside della facoltà, don bruno Ravasio, salesiano docente in cattolica di Pedagogia sperimentale e Rita Sidoli, docente di Pedagogia speciale, verrà trasmesso un video sull'Africa.

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa