:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Ipertesti di pace. Sul sito di peacelink ''Storia della nonviolenza'' e il ''Vademecum delle buone azioni''

29 maggio 2002

MILANO - Peacelink, sito di telematica per la pace, sta realizzando due raccolte di informazioni storiche ipertestuali "per interpretare il passato e agire nel presente nella prospettiva di una cultura della pace". I due ipertesti avranno per tema "Per una storia della nonviolenza e dei diritti umani" e "Vademecum delle buone azioni".
Il progetto è nato ed è stato elaborato nell'ambito dell'Anno 2000 "Anno per la cultura della pace" e della "Decade di cultura della pace 2001-2010", approvati in sede Onu e proposti dal Coordinamento dei Premi Nobel per la Pace. Fanno parte del "Comitato scientifico" del progetto Francesco Gesualdi del Centro Nuovo Modello di Sviluppo, Padre Renato Kizito Sesana di Africanews, Antonio Nanni di CEM Mondialità, Antonio Landolfi di AIFO, Peppe Sini del Centro di Ricerca per la Pace di Viterbo. Coordinatore del progetto è Alessandro Marescotti, presidente di PeaceLink.
L'ipertesto è ancora "aperto". Peacelink chiede a tutti i nonviolenti che possano contribuire ad aggiornarlo e migliorarlo. Il materiale sul sito diventerà un cd rom e sarà disponibile sul sito web di Peacelink. Il cd rom sarà inoltre distribuito alle scuole, alle associazioni e agli obiettori di coscienza per l'attività di formazione. "Per una storia della nonviolenza e dei diritti umani" comprende già i capitoli su "Evo antico", "Evo medio", "Evo moderno", "Evo contemporaneo", "Uomini e donne per la pace e i diritti umani", schede a cura di Peppe Sini e Hedi Vaccaro, una "Bibliografia per una storia della nonviolenza", scheda di Enrico Peyretti e schede tematiche come "Le Crociate: come nasce l'ideologia delle "guerre umanitarie". I contributi andranno ad arricchire via le informazioni già inserite su http://www.peacelink.it/pace2000.
Informazioni: Alessandro Marescotti, e-mail a.marescotti@peacelink.it. (ma)

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa