:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Per la prima volta in Italia David Weissbrodt, relatore della Risoluzione ONU 2003/16 sulle norme sociali per le imprese. A confronto con la Regione Toscana che ha il primato delle certificazioni SA8000

02 marzo 2004

FIRENZE - Nel mondo ci sono 310 imprese certificate SA8000: 23 di queste - oltre un terzo delle 66 certificate complessivamente in Italia - si trovano in Toscana. Lo evidenzia Ambrogio Brenna, assessore alle attività produttive della Regione Toscana, che venerdì 5 marzo ospita a Firenze, in collaborazione con Amnesty International, la prima del ciclo di conferenze italiane di David Weissbrodt. Docente all'Università del Minnesota, Weissbrodt è il promotore della Risoluzione ONU 2003/16 che indica le nuove norme sui diritti umani per le imprese.

La conferenza, dal titolo ‘Diritti umani: la responsabilità sociale e legale delle imprese’, si terrà a partire dalle ore 9,30 presso l'auditorium del Consiglio regionale, in via Cavour n. 4. Oltre al professor David Weissbrodt interverranno l'assessore Ambrogio Brenna, Adriano Linari della Federazione europea sindacati tessile, abbigliamento, pelle-cuoio; Cristina Bonetti vicepresidente Giovani imprenditori Confindustria e Riccardo Nencini, presidente del Consiglio regionale della Toscana. (ep)

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa