:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Toscana. Approvato il decreto che liquida i contributi ai cittadini che hanno effettuato lavori l'abbattimento delle barriere architettoniche in casa o nei condomini

27 maggio 2004

Firenze  - E’ stato approvato il decreto che liquida i contributi ai cittadini che hanno effettuato lavori l’abbattimento delle barriere architettoniche in casa o nei condominiI quattro milioni di euro di contributi a ciò destinati, che il consiglio regionale toscano aveva deciso di anticipare a dicembre azzerando liste di attesa aperte da molti anni, stanno infatti arrivando a chi fa aveva fatto domanda. Nelle ultime settimane è stato infatti approvato il decreto che liquida i finanziamenti: tre milioni e 936 mila euro da distribuire tra 911 cittadini, sparsi per 186 comuni toscani. “Quei soldi – spiega il vice presidente ed assessore alle politiche sociali della Toscana, Angelo Passaleva – dovevano arrivare dallo Stato, ma da anni oramai non li eroga. E a tuttoggi non l’ha fatto. Per questo abbiamo deciso di anticiparli noi, rispondendo ai disabili e alle loro famiglie non solo in termini di parole ma con un fatto concreto ”.

 

Tutti e dieci le province sono coinvolte. Ci sono cittadini che avevano realizzato uno scivolo di fianco alla scala di casa oppure un ascensore adatto a far salire anche una carrozzina a rotelle. Lavori oramai finiti da anni, ma in attesa appunto di contributi: da un minimo del 20 per cento, per gli interventi più grandi, ad un massimo di tre quarti della spesa per quelli più piccoli, da settemila a meno di cinquecento euro, pratiche inevase dal 1999 fino all’anno scorso. Con tre milioni e 936 mila euro è stata azzerata tutta la prima lista d’attesa, quella dei disabili non deambulanti che sui disabili deambulanti hanno la precedenza.  In provincia di Arezzo arriveranno 648 mila euro, quasi 858 mila a Firenze, più di 400 mila a Livorno. I contributi distribuiti nel territorio senese ammontano a 275 mila euro. A Pistoia sono stati erogati contributi per  282 mila euro, quasi 394 mila a Pisa, 189 mila a Massa Carrara,  163 mila a Prato e 408 mila a Lucca. (wf)

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa