:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

''Le favole di Chiara e Stefania'': distribuito a circa 800 studenti di Siena un cd rom di racconti realizzato da due ragazze disabili della cooperativa ''Sogno telematico''

15 giugno 2004

SIENA - “Le favole di Chiara e Stefania” girano già sui lettori cd di 800 computer di ragazzi senesi. Nei giorni scorsi, in occasione della chiusura dell’anno scolastico, gli studenti delle ultime classi di elementari e medie inferiori degli istituti di Siena, poco meno di 1000, hanno ricevuto cd-rom speciali che raccolgono fiabe selezionate ed illustrate tramite l”uso di programmi informatici da Chiara e Stefania, due giovani disabili socie della cooperativa sociale senese “Sogno Telematico”. L”iniziativa, promossa dall’ufficio Pari Opportunità del Comune di Siena, in collaborazione con la cooperativa, è il risultato finale del progetto “Confabulando”, presentato al concorso Premio P.A. Aperta 2003 lanciato dal Dipartimento per l”innovazione e le tecnologie della Presidenza del Consiglio dei Ministri in occasione dell’Anno Europeo delle persone con disabilità. Chiara e Stefania, con la guida di tutor della cooperativa, hanno selezionato 10 racconti, noti e meno noti, legati a protagoniste femminili (La fanciulla senza mani, L”orso della luna crescente, Raperonzolo, Mignolina, Manawee, I tre omini del bosco, L”uomo dei boschi, La guardiana d”oche, Pelle di foca, Stefania) e creato un cd rom inserendo i testi, rielaborando i materiali e aggiungendo illustrazioni, insieme a pensieri e riflessioni personali. Il tutto attraverso l”uso di programmi di grafica come photoshop, editor (tra cui dreamweawer ), programmi di animazione come flash.

 

“La chiave del progetto “ spiega Emiliano da Frassini, cooperativa Sogno Telematico “ è stata quella di consentire a ragazzi con disabilità grave un approccio ludico alle tecnologie multimediali, allo scopo di acquisire strumenti informatici di base e complessi, e sfruttare così nel modo più sereno possibile le capacità lavorative di chi affronta particolari difficoltà. L”obiettivo è certamente quello di favorire al massimo l”inserimento nel mondo del lavoro, fornendo prima di tutto motivazione, consapevolezza e soddisfazione per le competenze acquisite”. Le favole, quindi, come pretesto per sviluppare la scrittura ed ampliare le capacità illustrative delle ragazze coinvolte. La cooperativa sociale Sogno Telematico
è attiva da anni sul territorio senese nel tentativo di conciliare disabilità e sviluppo di potenzialità informatiche. Dal sito web della cooperativa www.comune.siena.it/disabinf, per alcune sezioni in corso di progettazione, si accede ad informazioni sui servizi offerti, link alle associazioni toscane attive sulla disabilità, un indice di accessibilità di strutture, servizi e uffici sul territorio comunale. A breve saranno consultabili anche informazioni sugli ausili e sulle normative regionali, e uno sportello informhandicap a servizio dei cittadini. Il sito ospiterà inoltre una vera e propria mappa di Siena in formato grafico, con precise indicazioni sul grado di accessibilità delle vie e delle zone della città. (sm)

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa