:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Alemanno: ''Distinguere la mendicità normale da quella minorile''

''Bisogna distinguere tra la mendicita' minorile e quella cosiddetta normale''. E' quanto sostiene Gianni Alemanno rispondendo, a margine di un convegno sul sociale...

02 aprile 2008

Roma - "Bisogna distinguere tra la mendicita' minorile e quella cosiddetta normale". E' quanto sostiene Gianni Alemanno rispondendo, a margine di un convegno sul sociale, a chi gli chiede un commento sull'ordinanza che si sta discutendo al Comune di Firenze che riguarda coloro che chiedono l'elemosina. Secondo l'esponente del Pdl e candidato a sindaco di Roma "su quella minorile deve esserci assoluta inflessibilita'", perche' "ogni bambino che mendica e' di sicuro vittima di un racket". Per quanto riguarda questo tipo di problema, ad occuparsene "devono essere i vigili urbani che devono affidare i bambini immediatamente ai servizi sociali". Per Alemanno "il discorso che vede protagonisti persone adulte e' diverso". In questo caso "ad intervenire devono essere i servizi sociali e le associazioni di volontariato". Dunque "atteggiamento repressivo nei confronti della mendicita' minorile e piu' cautela per quanto riguarda il resto". (DIRE)

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa