:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Il giornalista libico Farid Adly vince il premio Mare Nostrum

16 ottobre 2008

VIAREGGIO - Al giornalista libico Farid Adly è stato assegnato il premio giornalistico Mare Nostrum della città di Viareggio. Farid Adly vive e lavora, da circa 10 anni, ad Acquedolci, nella provincia di Messina, dove ha fondato “Anbamed, notizie dal Mediterraneo”. E’ stato anche moderatore  dell’Osservatorio Acquedolci, primo forum telematico della cittadina nebroidea.

Adly ha vissuto per trent’anni a Milano, dove ha lavorato negli studi di Radio Popolare Network, dove tra l’altro ha ricoperto le cariche di presidente della Cooperativa Radio Popolare e  membro del consiglio di Amministrazione di Errepi Spa. Ha curato la prima radio in Italia in lingua araba, focalizzando la sua attività sulle tematiche di politica internazionale, rapporti Nord/Sud e sulle società multiculturali. Attualmente è collaboratore del Corriere della Sera e di Radio Popolare Network e corrispondente del settimanale arabo di Beirut, Al- Hourriah (Libertà). In 38 anni di attività, ha pubblicato articoli nelle più prestigiose riviste italiane e arabe e scritto saggi, racconti e poesie.

Tre anni fa, nel maggio 2005, Farid Adly ha vinto il premio Cospe per la Multiculturalità nei media, “per – si legge nella motivazione - l’apertura di nuove prospettive nell’informazione, il contributo al dialogo e alla diffusione del pluralismo culturale nei media”.

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa