:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Le Ong Chiedono la fine dell’impunità di Israele

Rassegna stampa estera di Redattore Sociale. Un anno dopo la guerra a Gaza le Ong e le associazioni umanitarie chiedono giustizia – Sudan, il presidente rischia di nuovo l’accusa di genocidio - Via libera ai matrimoni gay a Città del Messico...

08 febbraio 2010

ROMA - Ancora notizie da Oltreconfine, la rassegna stampa estera di Redattore Sociale. E’ la selezione n.67, dall’1 al 7 febbraio.
 
La Tribune – Algeria
Le Ong Chiedono la fine dell’impunità di Israele
Un anno dopo la guerra a Gaza le Ong e le associazioni umanitarie chiedono giustizia.
07 Febbraio
Ad un anno dall’operazione piombo fuso a Gaza e a 2 mesi dalla pubblicazione del rapporto Goldstone, molte Ong e associazioni umanitarie chiedono che sia fatta giustizia. I morti di questo conflitto sono stati 1400 e circa 5000 feriti erano nella stragrande maggioranza dei casi palestinesi . Il Rapporto che ha preso il nome dal Giudice sud africano Richard Goldstone dovrebbe essere trasferito al tribunale internazionale per i crimini di guerra, ma, secondo il quotidiano La tribune, l’appoggio infallibile degli Usa ad Israele e il diritto di veto di alcune capitali occidentali  frenano questo esito. Il quotidiano inoltre pone l’attenzione su il collettivo “Ebrei europei per una pace giusta” che ha lanciato l’idea di una rete non solo europea ma mondiale per chiedere ad Israele di applicare il diritto internazionale nei confronti dei palestinesi, sostenendo apertamente il rapporto Goldstone su i crimini di guerra a Gaza. Non manca una frecciata al governo Egiziano accusato di costruire un nuovo muro dell’apartheid sulla sua frontiera con Gaza.
Vai all'articolo
 
Sudan Tribune – Sudan
Il presidente Sudanese rischia di nuovo l’accusa di Genocidio
La corte penale internazionale riconsidera l’accusa di Genocidio contro il  presidente Sudanese
07 Febbraio
La Lega araba considera inaccettabile la decisione della Corte Penale internazionale di  riconsiderare le accuse di Genocidio contro il presidente Sudanese Omar Al-Bashir. Infatti il 4 Marzo del 2009, egli  fu accusato di crimini di guerra e contro l’umanità ma non  di Genocidio.
Questa azione secondo la Lega Araba con sede al Cairo ostacola tutti gli sforzi dei paesi africani ed arabi per promuovere un processo di pace nel Paese.
L’unione Africana con a capo l’ex presidente sud africano Thabo Mbeki chiama all’attuazione delle raccomandazioni per la ricerca della pace, la riconciliazione, la giustizia e la responsabilità. Raccomandazioni ampiamente sostenute dalla Lega Araba, l’Unione Africana e la Cina.
Vai all'articolo
 
New York Time – Usa
Via libera ai matrimoni gay a Città del Messico
Matrimoni Gay, via libera alla legge a Città del Messico
06 Febbraio
Dal 4 marzo a Città del Messico entra in vigore la legge che consente ai gay di sposarsi e di adottare bambini, portando alla creazione di una città all’avanguardia nella lotta ai diritti gay .“Vogliamo che la società riconsideri il fatto che possa esistere un solo tipo di famiglia” ha dichiarato il Sig.ra Alfarache un antropologa che lavora sui diritti delle donne. Questo non ha mancato di scatenare una forte opposizione. Il Cardinale Norberto Rivera Carrera ha dichiarato "oggi la famiglia è sotto attacco nella sua essenza a causa dell’equiparazione delle unioni gay al matrimonio tra un uomo e una donna” . Il presidente  Felipe Calderon sostiene che la costituzione prevede il matrimonio solo tra un uomo e una donna e attraverso il suo procuratore generale ha di fatto presentato un ricorso alla corte suprema.
Vai all'articolo
 
El Mundo – Spagna
Si aggrava la situazione umanitaria nello Yemen
Nelle ultime settimane sono raddoppiati gli sfollati interni toccando la soglia di 250.000 Persone.
02 Febbraio
Secondo l'agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati il flusso nelle ultime settimane è stato di 7000 persone che fuggono dalla provincia  di Saada per arrivare in quella di Haaja, territorio duramente colpito dal conflitto tra le truppe governative e quelle Houti. L’Unhcr e il governo, con l’aiuto di altre organizzazioni assistono gli sfollati con la distribuzione di cibo e materiale di soccorso.
Vai all'articolo
 
Le fonti
New York Times, uno dei principali quotidiani statunitensi e uno dei più prestigiosi al mondo.
La tribune, Uno dei principali Quotidiani Algerini, Progressista
Sudan Tribune, Uno dei principali Quotidiani Sudanesi
El Mundo, uno dei principali quotidiani spagnoli, conservatore

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa