:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Ripubblicizzazione del servizio idrico, circa 10 mila firme raccolte in Calabria

04 maggio 2010

REGGIO CALABRIA - Sono poco meno di 10 mila, dallo scorso 25 aprile, le firme raccolte in Calabria nell'ambito della campagna referendaria per la ripubblicizzazione del servizio idrico promossa dal Forum nazionale dei movimenti per l'acqua e che vede tra i promotori anche il coordinamento calabrese acqua pubblica "Bruno Arcuri". Le sottoscrizioni, per l'esattezza 9.470, sono distribuite uniformemente su tutto il territorio regionale con 3.380 firme nella provincia di Cosenza (1.540 nella sola area urbana); 1250 in quella di Reggio, circa mille a Vibo e 2 mila a Crotone e 1840 a Catanzaro (con oltre 1.200 firme solo a Lamezia). "Il risultato è tanto più sorprendente – fanno sapere i promotori del Forum - se si considera che l'organizzazione della raccolta è avvenuta passando da associazioni, movimenti e comitati non strutturati organicamente sul territorio, ma comunque capillarmente diffusi in una rete che ha saputo tessere un consenso di assoluto rilievo e trasversale. L'obiettivo – proseguono i rappresentanti del Forum - è 700mila firme in tutta Italia, 24mila solo in Calabria. La raccolta firme, che promuove tre referendum, per fermare la privatizzazione dell'acqua, aprire la strada della ripubblicizzazione ed eliminare i profitti dal bene comune acqua, andrà avanti fino al mese di luglio con banchetti diffusi in gran parte dei 409 comuni calabresi". (msc)

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa