:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Sport e cooperazione: Uisp a Shatila per i trent'anni della strage

26 settembre 2012

Roma - Sport e cooperazione internazionale: questa mattina una delegazione Uisp è stata in Libano, a Beirut, nel campo profughi di Shatila che insieme a quello di Sabra fu teatro, trent’anni fa, di una orribile strage. Il presidente nazionale Uisp, Filippo Fossati, insieme a Carlo Balestri e Massimo Tossini, della delegazione Uisp, hanno incontrato Abu Mouahed, direttore  CYC - Children & Youth Center, associazione che si occupa del diritto al gioco, all'istruzione e alla salute dei bambini del campo. A lui è stata consegnata la targa della Figc-Federazione Italiana Giuoco Calcio, in segno di amicizia e solidarietà dello sport italiano. La delegazione Uisp si è poi spostata nella sede dell'Unrwa, l'agenzia delle Nazioni Unite che si occupa dei profughi palestinesi, per la consegna ufficiale del materiale sportivo necessario all'allestimento di altre sei palestre in altrettanti campi profughi.
 

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa