:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

“Drogati di cibo”, il libro per sconfiggere i disturbi alimentari

Edito da Giunti Editore e scritto da Armando Piccinni, è uno strumento per comprendere i meccanismi che ci portano a mangiare troppo. L’autore propone un viaggio intorno al complesso universo dei comportamenti alimentari

15 ottobre 2012

FIRENZE - Si chiama ‘Drogati di cibo’ ed è il libro di Armando Piccinni (Giunti Editore): non una dieta, ma uno strumento per comprendere i meccanismi che ci portano a mangiare troppo e per imparare a conoscere e sconfiggere i disturbi alimentari, anche i meno evidenti, nell’adulto e nel bambino.
L’autore propone un viaggio intorno al complesso universo dei comportamenti alimentari e risponde a domande che riguardano tanto le nostre abitudini nutrizionali quanto le dipendenze da determinati cibi da cui, senza rendercene conto, siamo affetti.
Come si forma il nostro gusto personale? Perché preferiamo un bignè a un’insalata? Perché non possiamo fare a meno di finire una confezione di biscotti, una volta iniziata? E poi: perché anche quando siamo sazi non smettiamo di mangiare? Perché ingrassiamo e le diete spesso non funzionano? Perché è in aumento il consumo di cibo-spazzatura e dilagano le malattie legate alla cattiva alimentazione? Perché alcuni cibi, come vere e proprie droghe, creano dipendenze che, se non tenute sotto controllo, si trasformano in patologie alimentari?.

Il professor Piccinni analizza poi nel dettaglio sia i disturbi maggiori che affliggono una crescente fetta di popolazione come l’anoressia e la bulimia (evidenziando i prodromi che portano allo sviluppo di queste patologie), sia quelli ancora poco conosciuti (come il binge eating disorder o la night eating syndrome). Grande rilievo viene dato ai disordini alimentari nel bambino che, se riconosciuti dai genitori e diagnosticati per tempo dai medici, possono rientrare più facilmente e rapidamente.
Armando Piccinni, specialista in psichiatria e neurologia, è professore a contratto di Psichiatria clinica presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Pisa. È anche docente di Riabilitazione psichiatrica e Terapia occupazionale. Agli impegni accademici unisce l’attività di medico sul campo presso il Day Hospital della Clinica psichiatrica universitaria della stessa città. È autore di numerose pubblicazioni scientifiche nazionali e internazionali.

© Copyright Redattore Sociale

Tag: disturbi alimentari

Stampa Stampa