:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Firenze, a luglio previsti 120 sfratti

Continua l’emergenza abitativa nel capoluogo toscano. Il Movimento di lotta per la casa chiede il “blocco degli sfratti e degli sgomberi”. Ieri nuova occupazione

25 giugno 2013

FIRENZE – Luglio caldo a Firenze. Continua l’emergenza casa. Secondo il Movimento di lotta per la casa, gli sfratti previsti nel mese di luglio sono circa 120, la maggior parte per morosità. Sono sempre di più le famiglie, moltissime quelle italiane, che non riescono ad arrivare a fine mese e sono costretti a saltare la rata dell’affitto. E i proprietari, anch’essi in difficoltà economica, decidono di ricorrere allo sfratto. Una situazione drammatica di fronte alla quale Lorenzo Bargellini, leader del Movimento di lotta per la casa, torna a chiedere al Comune, alla Prefettura e al Tribunale di Firenze, l’”immediato blocco degli sfratti e degli sgomberi”.
Intanto, ieri mattina, altra occupazione a Firenze. Sei famiglie sfrattate per morosità, di cui tre italiane, hanno fatto irruzione, grazie al Movimento di lotta per la casa, in uno stabile disabitato in via Baracca 29. Il palazzo era abbandonato da tempo e i due ultimi inquilini rimasti sono anch’essi sotto sfratto.
E per l’inizio della prossima settimana è previsto lo sgombero di una palazzina occupata da 22 famiglie nel comune di Fiesole.

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa