:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Parma, ragazzi impegnati nei campi di volontariato

Il Csv propone esperienze residenziali di solidarietà ai ragazzi delle scuole superiori del territorio provinciale: dall'immigrazione, ai minori, alle feste multiculturali

25 luglio 2013

PARMA - “Non è importante quanto si corre veloce, se non si va nella direzione giusta”: è uno dei tanti pensieri emersi alla fine dei quattro campi di volontariato che Forum Solidarietà, il Csv di Parma, ha proposto ai ragazzi delle scuole superiori del territorio provinciale, in collaborazione con le associazioni di volontariato locali. 
Trenta ragazzi che con motivazioni diverse si spingono alla scoperta del volontariato, trascorrendo una manciata di giorni fuori casa, per sperimentare sulla propria pelle ciò che non si può apprendere sui banchi di scuola. 
I campi residenziali si sono svolti fra Parma e provincia: al margine della città, al “Pozzo di Sicar”, i ragazzi hanno condiviso la loro quotidianità con le giovani mamme straniere che l’associazione ospita e sostiene; a Felino presso la comunità “Il noce”, al centro dell’esperienza c’erano i bambini che vi abitano; a Collecchio e Fidenza, invece, gli studenti sono stati di casa rispettivamente alla Festa Multiculturale e alla Festa dei popoli, vivendone a pieno ogni momento, dai primi fornelli accesi, alla mattina, fino a sera, quando si sbaraccano gli ultimi tavoli. 
 
Per l’ultimo scorcio d’estate ci sono ancora 3 campi in programma: a Vicomero, fra il 30 agosto e il 7 settembre, presso l’associazione Muungano per incontrare giovani di vari paesi del mondo e parlare di Africa, migrazioni e nuove identità; dal 2 settembre, invece, sarà possibile aiutare l'associazione Daquialà ad animare il progetto "Global-mente", partecipando a un campo non residenziale in città, a contatto con i più piccoli.  Tutte ottime occasioni da cogliere per farsi coinvolgere dalla solidarietà, a pochi passi da casa.  Per saperne di più basta consultare il sito di Forum solidarietà www.forumsolidarieta.it .
 

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa