:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Una festa e un’autobiografia per i 70 anni di don Vinicio Albanesi

Domani alla Comunità di Capodarco la presentazione di “La finestra sulla strada”, il libro del sacerdote sulla sua vita nella chiesa e nell’impegno sociale, un racconto intenso e sincero dei mille volti dell’umanità incontrati lungo il suo cammino

20 settembre 2013

don Vinicio Albanesi
don Vinicio Albanesi

FERMO - La Comunità di Capodarco festeggia domani i “primi 70 anni” del suo presidente don Vinicio Albanesi (nato a Campofilone, a pochi chilometri dalla Comunità, il 20 settembre 1943). Si comincerà alle ore 18.00 con la presentazione del libro autobiografico “La finestra sulla Strada”, appena pubblicato da Ancora Editrice. Il volume sarà presentato da don Gilberto Zini, presidente delle stesse Edizioni Ancora di Milano, e alle 20.00 comincerà una festa a cui parteciperanno quasi 500 persone tra soci, amici della Comunità, autorità locali e nazionali.

“La finestra sulla strada” racconta in prima persona la vita intensa di una delle figure più autorevoli della chiesa italiana: “Posso dire – scrive al suo interno lo stesso don Albanesi – di aver sperimentato l’umanità in molte condizioni di vita. Il risultato è stato l’aver partecipato alle vicende umane con pienezza”.

La vita è raccontata nel libro con “un’esposizione che non dà tregua e non fa sconti – afferma l’editore –, appassionando per la profondità dei contenuti e la chiarezza della testimonianza e della forza espressiva”. “La finestra sulla strada” è l’autoritratto di un “prete diverso” che vive, tra alterne vicende, il suo servizio nella Chiesa, un prete partito da un paesino dell’entroterra marchigiano e arrivato a confrontarsi con i più gravi problemi della nostra società e con le figure più autorevoli della politica, pur continuando a restare, come egli stesso ama definirsi, “parroco di campagna”.

Una narrazione, lucida e sincera, di settant’anni vissuti sempre intensamente, segnati dalle contestuali vicende della Comunità di Capodarco, che don Albanesi frequenta fin da ragazzo dopo il suo incontro con il fondatore don Franco Monterubbianesi, e che presiede dal 1994. “La testimonianza del nuovo concetto di volontariato, di assistenza e di terzo settore, improntato al principio della centralità della persona accolta e della sua massima inclusione sociale, introdotto proprio dalla stessa Comunità di Capodarco. Una vita sempre in crescita, segnata da una progressiva apertura ai problemi della società e della politica, ma anche da una profonda ricerca spirituale”.

La festa di domani non sarà l’unica: una seconda presentazione del libro sarà dedicata ai parrocchiani di don Albanesi nell’abbazia di San Marco alle Paludi a Fermo, anche qui seguita da una festa. In entrambe le occasioni sarà possibile acquistare il libro “La finestra sulla strada”, il cui ricavato sarà devoluto allo sviluppo di progetti di aiuto e assistenza della Comunità di Capodarco nel mondo.

© Copyright Redattore Sociale

Tag: Comunità di Capodarco, Don Vinicio Albanesi

Ti potrebbe interessare anche…

Stampa Stampa