:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Azzardo, parte la raccolta firme per la legge no slot

Domani a Milano 80 sindaci per presentare il disegno di legge. 315 i comuni aderenti, in rappresentanza di 7,6 milioni di italiani

08 ottobre 2013

boxMILANO - I numeri in politica contano. Sono ben 80 i sindaci che mercoledì 9 ottobre, alle 16.15, si ritroveranno a Palazzo Marino, per lanciare la raccolta firme per la legge di iniziativa popolare contro il gioco d'azzardo. Ed è "solo" una rappresentanza dei 315 primi cittadini che hanno aderito al manifesto contro le slot machine, promosso da Terre di mezzo e da Legautonomie: nei loro comuni abitano circa 7,6 milioni italiani. Domani i sindaci daranno visibilità a questo fronte sempre crescente contro il gioco d'azzardo: sottoscriveranno i manifesti che invitano i cittadini a firmare il disegno di legge. E poi nei loro comuni inizierà la raccolta firme.

I 22 articoli del disegno di legge mirano a tutelare le fasce deboli e vulnerabili della società (in particolare i minori), a contrastare le infiltrazioni mafiose, l'evasione fiscale e tributaria, a contenere le pubblicità e a garantire cure reali per le persone affette da gioco d'azzardo patologico. Ai sindaci, infine, è dato il potere di autorizzare o meno l'apertura di sale da gioco. (dp)

 

 

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa