:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Stabilità, Guerra: “Nessun taglio alle indennità di accompagnamento”

La legge di stabilità “non prevede alcun taglio legato alla prova dei mezzi”, sostiene il viceministro alle Politiche sociali, che parla di “notizie diffuse solo dai giornali” e di allarmismo immotivato delle associazioni

18 ottobre 2013

mROMA – Nella legge di stabilità non ci sarà alcun taglio alle indennità di accompagnamento. Ad assicurarlo è il viceministro al Lavoro e Politiche sociali Maria Cecilia Guerra, che a margine di un convegno Caritas – Cnca sulla tratta specifica che il testo del provvedimento non conterrà nessun riferimento al tetto di reddito per l’indennità di accompagnamento per le persone non autosufficienti. “Non c’è – afferma Guerra - nessun taglio legato alla prova dei mezzi, anzi non c’è mai stato: si possono rassicurare le associazioni che in realtà non avevano nessun motivo per allarmarsi”. Secondo il viceministro si è trattato infatti “di notizie diffuse solo dai giornali”.

Le parole del viceministro Guerra confermano la sensazione che la norma taglia-indennità (che nel testo entrato martedì scorso in Consiglio dei ministri c’era, eccome se c’era) non troverà posto nel documento definitivo che il governo invierà alle Camere per l’esame parlamentare. Il passo indietro era stato ipotizzato già in Consiglio dei ministri, dove – per dirla con il ministro della Pubblica Amministrazione D’Alia – c’era stata “una discussione articolata” sugli effetti del provvedimento. Sulla norma, che verosimilmente era stata preparata dai tecnici del ministero dell’Economia, erano state avanzate già in quella sede varie valutazioni di merito e di opportunità, con la decisione finale di un ulteriore “approfondimento” da svolgersi in questi giorni. Supplemento di analisi nel corso del quale dal ministero del Welfare si è spinto perché la norma venisse esclusa dal testo finale. Missione che, a questo punto, a giudicare dalle parole del viceministro Guerra, ha avuto successo. (ec/ska)

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa