:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Firenze, nasce un ristorante dentro il carcere minorile

Si tratta di una speciale pizzeria dentro l’istituto Meucci, che partirà entro il prossimo anno. I cuochi e i camerieri saranno i giovani detenuti, che da anni seguono laboratori di panetteria, pasticceria e gelateria

08 aprile 2014

FIRENZE - All’istituto penale minorile Meucci di Firenze nascerà entro il 2015 uno speciale ristorante gestito dai giovani detenuti, che vestiranno i panni dei cuochi e dei camerieri. Un progetto che nasce all’indomani delle numerose esperienze formative che i ragazzi svolgono all’interno del carcere: laboratori di pizzeria, panetteria, gelateria, pasticceria. Sarà un ristorante aperto soltanto in occasioni speciali e le cene saranno accompagnate da incontri e dibattiti sul tema carcere. I tavoli saranno disposti dentro la grande cantina della struttura carceraria, un elegante spazio fatto di archi e colonne che faceva parte dell’antica chiesa risalente al 1200. Il progetto nasce da un’idea del direttore del carcere Fiorenzo Cerruto.

box A pieno regime, il carcere minorile, ubicato a due passi dalla stazione di Santa Maria Novella, ospita una trentina di detenuti. In questo periodo i ragazzi sono soltanto 8 a causa dei lavori di ristrutturazione che interessano il grande stabile.
Non solo cucina. Dentro l’istituto sono numerosi i progetti culturali seguiti dai giovani reclusi: riqualificazione delle piazze fiorentine, incontri a tema con l’associazione L’Altro diritto, tornei di calcetto che coinvolgono la cittadinanza. 

© Copyright Redattore Sociale

Tag: Firenze, Toscana, Carcere minorile

Stampa Stampa