:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Veneto, incontri per rinnovare la classe dirigente del volontariato

Serie di appuntamenti promossi dai Csv regionali, dal Comitato di gestione e dalla Regione. Il 9 maggio a Belluno l'incontro "Volontariato e responsabilità sociale d'impresa, esperienze locali”

28 aprile 2014

BELLUNO - Sono cominciati il 31 gennaio e faranno tappa a Belluno il 9 maggio (15 alle 18 nella sede di Confindustria) gli incontri formativi per aggiornare e rinnovare la classe dirigente del volontariato veneto. Gli incontri sono promossi dai Centri di servizio per il volontariato del Veneto, dal Comitato di gestione e dalla Regione. All'appuntamento, dal titolo "Volontariato e responsabilità sociale d'impresa, esperienze locali”, interverranno i rappresentanti del Centro di servizio per il volontariato della provincia, di Confindustria Belluno Dolomiti e di alcune aziende locali. Invitati anche i volontari che operano con un ruolo di responsabilità nelle associazioni del Veneto, nella Conferenza regionale del volontariato, negli organi sociali degli enti gestori e dei Csv.

Il percorso “Dove va il volontariato?” nasce nel momento in cui il mondo della solidarietà sta vivendo una profonda trasformazione sociale, organizzativa ed identitaria. Di fronte a questo scenario il volontariato deve tornare a riflettere sulle questioni chiave che attraversano i territori, i settori d’intervento e le motivazioni della gratuità. Il volontariato può ritrovare un pensiero strategico comune per produrre cultura, valori e innovazione sociale. Nello stesso tempo, alla pari degli altri attori della società, dalla politica e all’economia, il volontariato ha il dovere di rinnovare e di formare una classe dirigente capace di incidere e di segnare il futuro.

Obiettivo del corso è formare e rinnovare la classe dirigente del volontariato, promuovere il dialogo e la dialettica fra le reti del volontariato e costruire un laboratorio per il confronto partecipato sui temi sociali emergenti fra i volontari con funzioni di responsabilità. Info: www.csvbelluno.it

 

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa