:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

"Satira migrante", parte il crowdfunding per le vignette antirazziste

Il nuovo libro dell'illustratore e educatore Mauro Biani andrà in stampa il 20 giugno, giornata mondiale per il rifugiato delle Nazioni Unite. L'associazione Altrinformazione cerca 500 lettori interessati a diventare co-editori del progetto

21 febbraio 2015

box ROMA - Parte il "crowdfunding" per libro "Satira Migrante", che verrà mandato in stampa il 20 giugno, giornata mondiale per il rifugiato delle Nazioni Unite. L'immigrazione, il razzismo e i popoli in fuga sono i temi dei disegni di Mauro Biani, autore di satira sociale a tutto tondo che unisce l'attività come vignettista per "Il Manifesto" all'impegno professionale come educatore. Lo sguardo disincantato e libero di Biani racchiude nello spazio di una vignetta umanità e tragedia, battute graffianti e poesia, arte e politica, bestialità e speranza.

Questo racconto illustrato dei complessi problemi legati all'integrazione dei migranti in Italia e' stato realizzato anche con gli strumenti del "data journalism" e con la rielaborazione grafica dei dati di realtà raccolti nel "Dossier Immigrazione" Idos/Unar e nelle statistiche ufficiali, per contrastare con dati oggettivi i pregiudizi soggettivi. Il volume sarà realizzato in una edizione a tiratura limitata: il lancio ufficiale è avvenuto ieri, in occasione della giornata Onu, mentre la presentazione ufficiale della pubblicazione è prevista per il 20 giugno, giornata mondiale del rifugiato per le Nazioni Unite.

"Satira Migrante" è un volume non profit realizzato dall'associazione culturale Altrinformazione, fondata nel 2009 dallo stesso Biani e da un gruppo di autori che hanno deciso di scommettere sulla possibilità di fare editoria senza padroni, padrini, partiti, prestiti bancari e pubblicità.

Per la produzione di questo libro l'associazione Altrinformazione cerca 500 lettori che vogliono diventare co-editori del progetto partecipando alla raccolta sottoscrizioni ospitata sulla piattaforma di "crowdfunding" Produzioni dal basso. 

© Copyright Redattore Sociale

Tag: crowdfunding, Razzismo

Stampa Stampa