:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Csv, arriva il primo studio italiano sugli aspetti giuridici

Venerdì 27 marzo a Roma la presentazione dei risultati della ricerca realizzata da Euricse sull’organizzazione e gli aspetti normativi che disciplinano la rete dei 74 Centri servizio per il volontariato oggi attivi

19 marzo 2015

Venerdì 27 marzo Csvnet ed Euricse (European Research Institute on Cooperative and Social Enterprises) presentano a Roma i risultati del rapporto di ricerca "Natura giuridica e modelli organizzativi dei Centri di Servizio per il Volontariato". L'analisi condotta da Antonio Fici, professore di Diritto privato presso il Dipartimento giuridico dell'Università degli Studi del Molise, rappresenta il primo studio mai realizzato in Italia sull’organizzazione e gli aspetti normativi che disciplinano la rete dei 74 Csv oggi attivi; un’infrastruttura importante per il volontariato presente sul territorio con oltre 300 sportelli in grado di fornire migliaia di servizi a più di 30 mila organizzazioni di volontariato italiane.

La pubblicazione dell’indagine si colloca inoltre in un momento cruciale per la riforma del Terzo Settore, ovvero l’approvazione in Commissione Affari Sociali degli emendamenti al Disegno di legge delega, che vede nella riforma dei Csv uno degli elementi qualificanti.

I risultati del rapporto saranno discussi dal presidente di CSVnet Stefano Tabò e dall'autore, insieme a Carlo Borzaga, professore di Politica economica all'Università di Trento e presidente di Euricse; Antonio Cetra, professore ordinario di Diritto commerciale, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano; Adriano Propersi, docente di Economia delle aziende non profit dell'Università Cattolica di Milano. L'incontro sarà moderato dalla giornalista Paola Springhetti. Per informazioni: www.csvnet.it

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa