:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Aids, progetto Regione Toscana coinvolge 200 mila africani

Oltre un milione di euro per ridurre il tasso di mortalità e trasmissione dell'Hiv da madre a figlio in tre regioni rurali dell'Africa Subsahariana

24 marzo 2015

- FIRENZE - Ridurre il tasso di mortalità e trasmissione dell'Hiv da madre a figlio in tre regioni rurali dell'Africa Subsahariana. Un progetto in cui è coinvolta la Regione Toscana, e sul quale oggi si è fatto il punto in un convegno che si è tenuto nella Sala Pegaso di Palazzo Strozzi Sacrati, dal titolo "L'integrazione della PMTCT (prevenzione trasmissione dell'infezione da HIV da madre a figlio) nei servizi di salute materna: lezioni apprese e prospettive future". L'evento di oggi rappresentava la fase conclusiva del progetto MATCH: Maternal and Child Health: Local Authorities and decentralization of services in SADC (Southern Africa Development Community) Area, finanziato dall'Unione Europea e realizzato dalla Regione Toscana (che si è avvalsa dell'expertise tecnica del Centro di Salute Globale), in partenariato con tre Ong italiane (Oxfam Italia, Cospe, CMSR), tre enti locali africani (Municipalità distrettuale di Or Tambo, Distretto di Kondoa in Tanzania, Ville del Kenanga in Repubblica Democratica del Congo) e una Ong locale sudafricana (Small Projects Foundation).

Il progetto ha coinvolto circa 200.000 persone, tra donne, bambini, staff sanitario e parasanitario e rappresentanti delle autorità locali. "Le attività di supporto e valorizzazione delle expertise tecniche, rafforzamento di partnership e messa in rete di attori con particolare competenza nelle aree di intervento - dicono gli organizzatori della giornata - hanno permesso di raggiungere risultati notevoli e trarre importanti lezioni dalla messa in opera dell'iniziativa, essenziali sia per il miglioramento delle condizioni socio-sanitarie delle popolazioni beneficiarie dell'intervento in questione, sia per le possibilità di replicazioni future in contesti differenti". Il budget complessivo del progetto era pari a 1.300.000 euro, di cui 975.000 da parte della Commissione Europea, 182.000 della Regione Toscana, e il restante da parte delle organizzazioni partner.

© Copyright Redattore Sociale

Tag: Toscana, Hiv/Aids

Stampa Stampa