:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Migranti, due giorni di incontri all’istituto europeo

Alla badia fiesolana in provincia di Firenze appuntamento con la conferenza annuale del Centro di politica dell'immigrazione dell'istituto. In programma l’intervento del presidente della Regione Toscana Enrico Rossi

01 luglio 2015

FIRENZE - Per due giorni, il 1 e 2 luglio, alla badia fiesolana di Firenze che ospita l'Istituto universitario europeo di Fiesole si parla di migranti. L'occasione è la conferenza annuale del Centro di politica dell'immigrazione dell'istituto e interverrà anche il presidente della Toscana Enrico Rossi, che porterà il suo saluto all'inizio del convegno, alle 14 di oggi.
La Toscana ha inaugurato quattro anni fa, con la prima ondata di tunisini prima e africani di tutto il continente poi in fuga dalla Libia, un modello di accoglienza tutto suo (più sostenibile ed anche più economico). Sono stati mille e ottocento i migranti ospitati tra l'aprile 2011 e il febbraio 2013, alcuni per pochi giorni e altri più a lungo, passati dagli oltre cento piccoli centri attivati in tutta la regione grazie anche al volontariato. Tante storie diverse di gente arrivata dal mare, raccontate da Toscana Notizie in un ebook e uno speciale. Tremila sono invece i migranti accolti nell'ultimo anno in Toscana. Tra i temi all'attenzione dei lavori della conferenza di oggi si parlerà di rifugiati in crescita ai confini con l'Europa, risposte umanitarie e solidarietà.

 

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa