:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Il Papa accende l’albero di Natale dei migranti alla presenza di 31 profughi

Oggi la cerimonia natalizia ad Assisi. Oltre ai profughi provenienti da Afghanistan, Camerun, Iran e Nigeria, presente anche un ufficiale della Marina Militare che ha partecipato alle operazioni di salvataggio dei migranti nel canale di Sicilia

06 dicembre 2015

ASSISI - Saranno 31 profughi a partecipare alla cerimonia di accensione e benedizione dell'albero di Natale e del presepe della piazza inferiore della Basilica di San Francesco d'Assisi. Quest'anno sarà Papa Francesco ad accendere, in collegamento da Roma, l'albero e il Prefetto della Casa Pontificia, Mons. Georg Gänswein, a benedire il Presepe dedicato ai migranti. Per l'occasione è stata installata una barca di sette metri che ha viaggiato nel mar Mediterraneo e ha portato nove tunisini fino all’isola di Lampedusa nel marzo del 2014.

Alle17 di questo pomeriggio si terrà la Santa Messa in Basilica Inferiore di san Francesco presieduta da Mons. Georg Gänswein. Al termine della celebrazione, alle 18.20, si terrà la cerimonia di accensione e benedizione durante la quale verranno consegnati ai bambini delle famiglie più bisognose i giocattoli offerti dalle Ferrovie dello Stato Italiane e dalla Marina Militare. Tra i presenti 31 profughi ospitati dalla Caritas Diocesana di Assisi provenienti da Afghanistan, Camerun, Iran e Nigeria e un ufficiale della Marina Militare che ha partecipato alle operazioni di salvataggio dei migranti nel canale di Sicilia.

Prima di questa cerimonia, alle 15,si terrà presso la sala stampa del Sacro Convento di Assisi, l'iniziativa "No hate speech" lanciata dalla Carta di Roma contro il linguaggio violento e discriminatorio. Per l'occasione verrà annunciata anche la nascita della rete "illuminare le periferie del mondo" che si propone l'obiettivo di far uscire dall'oscuramento mediatico temi, persone e periferie dimenticate o cancellate. Saranno presenti, tra gli altri: il direttore della Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi, Padre Enzo Fortunato, l'Imam di Perugia, Abdel Qader, la responsabile Caritas della Diocesi di Assisi,suor Elisa Carta, il portavoce di Articolo21, Beppe Giulietti, l'associazione Carta di Roma, Anna Meli, il segretario Usigrai Vittorio di Trapani, il portavoce Unicef Italia Andrea Iacomini, il portavoce della Tavola della Pace Flavio Lottie il presidente ODG Umbria,Roberto Conticelli. Durante i lavori, coordinati da Elisa Marincola, saranno proiettati filmati di Valerio Cataldi, inviato del Tg2.

© Copyright Redattore Sociale

Tag: profughi

Stampa Stampa