:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

In primo piano:
European drug report 2016

31/05/2016

Stampa Stampa

Toscana, la "Notte rossa" dell’Arci nelle Case del Popolo

Sabato 23 gennaio la seconda edizione dell’evento che vede impegnati più di 270 tra Case del Popolo, Associazioni, Società di Mutuo Soccorso e Circoli Arci

18 gennaio 2016

FIRENZE - La Notte Rossa delle Arci della Toscana torna sabato 23 gennaio, con una seconda edizione ancora più ricca, che vede impegnati più di 270 tra Case del Popolo, Associazioni, Società di Mutuo Soccorso e Circoli Arci toscani per altrettanti eventi. Concerti, teatro, cinema, presentazioni di libri, seminari, ballo, tombolate e tornei, animazione per i più piccoli e buona cucina.

Nata nel gennaio 2015 con lo scopo di promuovere in un’unica grande festa il tesseramento dell’Associazione su tutto il territorio toscano. Nella giornata – proprio il 23 gennaio – della manifestazione per sostenere l’uguaglianza del diritto per le persone Lgbt e per i loro figli, la Notte Rossa si tinge anche dei colori dell’arcobaleno: dalla proiezione del film documentario “Lei disse Sì” al Circolo Rec di Cecina a quella del Rocky Horror Picture Show all’Agoràdi Pontedera, per arrivare allo spettacolo di Gianni Dettori, storico trasformista burlesco che si esibirà nella sede di Azione Gay e Lesbica a Firenze.

La Notte Rossa sarà anche una serata di cinema: dai grandi capolavori della storia del cinema come Profondo Rosso, proiettato – nella sua versione restaurata – allo scoccare della mezzanotte al cinema Metropolitan di Piombino, fino alle piccole produzioni locali come “Una storia toscana”, film corale realizzato dai soci della Casa del Popolo delle Palaie per raccontare la storia dei nostri territori e dei circoli Arci.

E ancora una vetrina per quei circoli e associazioni che della sostenibilità e del consumo critico hanno fatto i punti centrali della propria azione quotidiana come L’Ortaccio di Vicopisano; e poi iniziative in collaborazione con le Anpi locali e ispirate ai valori della Resistenza e tante iniziative dedicate alla scoperta dei progetti delle Arci della Toscana su inclusione sociale, solidarietà internazionale e antimafia sociale.

 

 

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa