:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

In primo piano:
European drug report 2016

31/05/2016

Stampa Stampa

La nuova rotta dei siriani, verso l'Ue attraverso il Mali. La paura del mare

Stanno passando attraverso il Mali, nell'Africa occidentale, che già svolge il ruolo di hub della migrazione dai paesi subsahariani. Viaggio più lungo ma più sicuro: "Non voglio far correre ai miei figli il rischio di attraversare il Mediterraneo"

24 gennaio 2016

Roma  - Secondo Radio France internationale (Rfi), cittadini siriani in fuga dalla guerra civile sono alla continua ricerca di nuove rotte pur di raggiungere l''Europa, meta -prediletta per le opportunità che offre a livello economico e di diritti. In questi ultimi mesi è risultato infatti che molti immigrati siriani siano passati attraverso il Mali, nell'Africa occidentale, che già' svolge il ruolo di hub della migrazione dai paesi subsahariani.
Secondo France 24 invece, non si tratta però di un fenomeno molto consistente: nelle città di Ber e Khalil a dicembre sarebbero giunte alcune decine di famiglie. Queste località si trovano nella regione separatista della Coalizione dei movimenti dell'Azawad (Cma), nel nord. Altri passano anche per la capitale Bamako.

Dal Mali i siriani entrano poi in Mauritania verso la capitale Nouakchott, che non chiede per i cittadini di quel paese visti d''ingresso. Il viaggio prosegue verso l'Algeria - che segue la stessa politica della Mauritania -, da dove sperano di raggiungere l'Europa. La maggior parte di loro sceglie questo percorso per ragioni di sicurezza: "non voglio far correre ai miei figli il rischio di attraversare il Mediterraneo sulle imbarcazioni" ha dichiarato un padre di famiglia a France 24. La rotta è in effetti più lunga, ma presenta meno pericoli. (DIRE)

© Copyright Redattore Sociale

Tag: europa, morti in mare, Mediterraneo, Siriani, Immigrati

Stampa Stampa