:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

La guida del Csv di Treviso per l'integrazione dei richiedenti asilo

Sarà prodotta in 3000 copie e cinque lingue, con informazioni di base e orientamento per il primo ingresso dei migranti nella comunità. L'opuscolo è il primo step del progetto “Insieme nell'accoglienza” promosso da Volontarinsieme

10 febbraio 2016

- TREVISO - Sono 1.400 i richiedenti asilo ad oggi presenti nella provincia di Treviso; un numero destinato ad aumentare di almeno 400 unità nei prossimi mesi, secondo quanto previsto dalle stime. L’arrivo costante di migranti e la loro permanenza per un tempo prolungato, sono dati evidenti che impongono azioni di governo del fenomeno; per questo il Csv di Treviso ha pensato di realizzare degli strumenti concreti per facilitare la loro autonomia, considerando anche il lungo periodo di permanenza che li aspetta. E’ da qui che nasce il progetto “Insieme nell’accoglienza” che prevede come prima fase la pubblicazione di una guida informativa che si rivolge essenzialmente ai migranti al loro arrivo nella comunità.

Le guide, prodotte in 3000 copie, contengono informazioni di base di orientamento per il primo ingresso dei richiedenti asilo, che tengano in considerazione i nostri usi, costumi, regole e consuetudini e sono disponibili in 5 lingue: italiano, inglese, francese, arabo e bengalese. Saranno consegnate ai richiedenti, attraverso le cooperative e gli enti gestori dell’accoglienza.
Oltre alla  guida informativa sulle prime necessità seguiranno attività legate alla promozione del senso dell’accoglienza e del volontariato, l’orientamento e l’approccio al mondo del lavoro e alcuni brevi percorsi professionalizzanti.

“Con questo progetto si vuole promuovere una serie di iniziative pratiche ed utili a favorire l’accoglienza dei richiedenti asilo, il loro orientamento, la possibilità di integrarsi nella comunità accogliente ma allo stesso tempo di fare i giusti passi per il loro inserimento – dichiara Alberto Franceschini presidente di Volontarinsieme. Il progetto, promosso da Volontarinsieme  - Csv Treviso, ha visto la collaborazione di Caritas Tarvisina, Circolo Hilal, Auser cittadini del mondo e Anolf Treviso. Info: www.trevisovolontariato.org

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa