:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

In primo piano:
European drug report 2016

31/05/2016

Stampa Stampa

Giornata Braille? A Fiumicino il percorso "a ostacoli" per ciechi

Una sbarra di metallo piantata proprio all’inizio della corsia in rilievo: impossibile aggirarla per chi non vede. E se pure ci riuscisse, la scelta è se finire contro il muro, o stesi sulla tavola la ping pong. Ma almeno i motorini non salgono sul marciapiedi

20 febbraio 2016

ROMA  - Più che un parcheggio riservato, sembra uno scherzo di cattivo gusto: che ai clienti in carrozzina riserva una specie di gimkana, mentre quelli ciechi possono scegliere se scontrarsi con una ringhiera metallica o finire stesi sulla tavola da ping pong. C’è poco da aggiungere, le foto dicono tutto. E lo dicono con particolare chiarezza e signoficato, oggi che si celebra la Giornata del Braille Il parcheggio di Decathlon Fiumicino, presso Market Da Vinci, è ben visibile anche su Google street view, giocando con lo zoom. 

foto 1
percorso ciechi Fiumicino

Dalla foto n. 1 si vede chiaramente: se il disabile in carrozzina, dopo qualche manovra, potrà comunque raggiungere l’ingresso del negozio, lo sfortunato cieco invece, seguendo il percorso a lui dedicato, finirà dritto contro le tavole da ping pong. O, in assenza di queste, direttamente contro il muro.

foto 3
percorso ciechi Fiumicino2

Sempre che non sia finito prima contro la sbarra metallica, piantata proprio all’inizio del percorso in rilievo: impossibile aggirarla, come si vede bene nella foto n. 2, gentilmente inviata da un lettore alla nostra redazione.

foto 2
percorso ciechi Fiumicino3

Eppure quelle sbarre, inizialmente non c’erano. Si vede bene nella foto n.3, scattata dalla macchinetta di Google alcuni mesi fa, prima dei lavori destinati, è evidente, a impedire ai motorini di salire sul marciapiede: anche allora il percorso per non vedenti finiva contro il muro, ma almeno non era un percorso a ostacoli. Oggi come oggi, gli sportiti non vedenti è meglio che si tengano alla larga dal Decathlon di Fiumicino. Almeno fino a quando progettisti e architetti non penseranno a una soluzione migliore…

© Copyright Redattore Sociale

Tag: Barriere architettoniche, ciechi

Stampa Stampa