:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Toscana, lavori di pubblica utilità per 147 persone

Si tratta di un investimento complessivo di 1 milione e 250 mila euro, a fronte di un finanziamento pubblico di 994 mila euro, che ha consentito di attivare 5 progetti nei comuni ammessi al contributo

02 marzo 2016

FIRENZE - Sono 174 i lavoratori dei comuni di Livorno, Carrara, Massa, Piombino e Casola in Lunigiana che potranno presto accedere alle procedure per la selezione dei lavoratori, tramite i centri per l'impiego incaricati di definire le graduatorie per i Lavori di pubblica utilità. Si tratta di un investimento complessivo di 1 milione e 250 mila euro, a fronte di un finanziamento pubblico di 994 mila euro, che ha consentito di attivare 5 progetti nei comuni ammessi al contributo.

I lavoratori saranno impiegati a tempo determinato. Tutti i soggetti attuatori hanno sottoscritto le convenzioni con la Regione e stanno predisponendo le attività propedeutiche per individuare i potenziali destinatari che dovranno presentarsi ai centri per l'impiego nei prossimi giorni.

Nel frattempo, è ormai imminente l'uscita del bando 2016, che sarà pubblicato entro aprile e che vedrà uno stanziamento di risorse pubbliche pari a 3 milioni di euro, che dovrebbe interessare circa 600 lavoratori. L'avviso si rivolge in via prioritaria alle aree di crisi, ma anche a quei Comuni in cui si sono verificati chiusure aziendali o licenziamenti collettivi di una particolare entità.
Inoltre verrà previsto che il 50% dei destinatari sia rappresentato da soggetti provenienti da licenziamenti collettivi o da chiusure aziendali.

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa